A difesa del partimonio familiare: il fondo partimoniale

Lo strumento del fondo patrimoniale non è nuovo, tuttavia negli ultimi tempi sta raccogliendo nuovo e crescente successo.

In pratica si tratta di uno strumento che consente di accantonare una parte del patrimonio familiare, destinato a fronteggiare i bisogni della famiglia, sottraendo in modo permanente questa parte del patrimonio a possibili esecuzioni forzate per i debiti che il creditore sapeva essere stati contratti per scopi estranei ai bisogni della famiglia. Ad esempio rientrano tra questi i debiti contratti per lo svolgimento dell’attività lavorativa (commerciale o professionale che sia), i debiti derivanti da risarcimenti danni, da sanzioni amministrative o penali ed i debiti tributari.

Per poter utilizzare questo strumento è necessario essere sposati, questo è un requisito fondamentale in mancanza del quale non è possibile costituire il fondo patrimoniale; sono pertanto esclusi dalla possibilità di utilizzo dello strumento le coppie di fatto, i conviventi eccetera. Il fondo patrimoniale trova fondamento giuridico nel codice civile nei dei regimi patrimoniali della famiglia.

La costituzione del fondo patrimoniale viene formalizzata con atto pubblico stipulato davanti al notaio alla presenza di due testimoni.

Lo scopo di questo strumento è evidente, la tutela della famiglia e del suo modo di vivere, mettendo al riparo da ogni rischio parte del patrimonio familiare.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento